Bonus 110%: requisiti per le villette a schiera

Ulteriori delucidazioni sul fronte del superbonus 110%. Questa volta, con la risposta n. 328, l’Agenzia delle Entrate interviene in merito agli interventi realizzati su una villetta a schiera. Vediamo quanto chiarito.

Con la risposta n. 328, l’Agenzia delle Entrate ha offerto chiarimenti in relazione al quesito presentato dall’istante, che ha domandato se è possibile usufruire dell’agevolazione prevista dall’articolo 119 del decreto legge n. 34 del 2020 per gli interventi di efficientamento energetico (cappotto esterno) che vuole affettuare sulla sua villetta a schiera e che porteranno un miglioramento di due classi energetiche all’immobile.

L’Agenzia delle Entrate ha innanzitutto ricordato quanto disposto dall’articolo 119 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (decreto rilancio) e ha poi sottolineato che nel corso dell’iter legislativo di conversione in legge del decreto rilancio, il comma 10 “è stato sostituito al fine di prevedere che le persone fisiche, al di fuori di attività di impresa, arti e professioni, possono beneficiare del Superbonus per gli interventi finalizzati al risparmio energetico, indicati nei commi 1 e 2 del citato articolo 119, realizzati fino ad un massimo di due unità immobiliari, fermo restando il riconoscimento, senza limitazioni, delle medesime detrazioni per gli interventi effettuati sulle parti comuni dell’edificio”.

In particolare, l’Agenzia delle Entrate ha spiegato che, “per effetto delle modifiche, in sostanza, è stato posto un limite alle unità immobiliari in relazione alle quali un medesimo soggetto più fruire delle detrazioni in esame mentre non opera più la limitazione, in origine prevista, riferita alla applicabilità del Superbonus ad interventi realizzati sulle singole unità immobiliari adibite ad abitazione principale”.

E’ con la circolare n. 24/E dell’8 agosto 2020 che sono stati forniti chiarimenti in merito all’applicazione dell’agevolazione. La medesima circolare ha inoltre precisato che, “sotto il profilo oggettivo, il Superbonus spetta a fronte del sostenimento delle spese relative a taluni specifici interventi finalizzati alla riqualificazione energetica e alla adozione di misure antisismiche degli edifici nonché ad ulteriori interventi, realizzati congiuntamente ai primi. Gli interventi devono essere realizzati, per quanto di interesse nel presente quesito, su edifici residenziali unifamiliari e relative pertinenze”.

L’Agenzia delle Entrate ha dunque evidenziato cosa si intende per edificio unifamiliare: un’unica unità immobiliare di proprietà esclusiva, funzionalmente indipendente, che disponga di uno o più accessi autonomi dall’esterno e destinato all’abitazione di un singolo nucleo familiare.

In presenza di questi requisiti, è possibile fruire del superbonus 110% sulle spese sostenute per gli interventi che si vogliono realizzare.

Articolo tratto da: https://www.idealista.it/news/finanza/casa/2020/09/09/150843-superbonus-110-per-una-villetta-a-schiera-i-chiarimenti-dellagenzia-delle-entrate#xts=582070&xtor=EPR-1059-%5Bnews_daily_20200910%5D-20200910-%5Bm-03-titular-node_150843%5D-6086342@3

Caricando...